Sanzioni Penali per mancato rispetto delle disposizioni UE sui Serramenti

Il 9 Agosto 2017 è entrato in vigore il Decreto Lgislativo 16 giugno 2017 n. 106, in attuazione delle disposizioni del Regolamento UE n. 305/2011 sulla marcatura CE dei prodotti da costruzione, che abroga e sostituisce il DPR n. 246/1993 (Regolamento attuazione della direttiva 89/106/CEE).

l’articolo 20 di tale decreto stabilisce sanzioni penali ed amministrative in caso di violazione degli obblighi di impiego dei prodotti da costruzione per diverse tipologie di soggetti: Fabbricanti, Direttori dei lavori, Costruttori, Progettisti, Distributori e Laboratori di prova.

Per essere immessi sul mercato, ed essere conseguentemente utilizzati in cantiere, i prodotti da costruzione come i serramenti devono essere muniti di dichiarazione di prestazione e marcatura CE.

La dichiarazione di prestazione descrive la prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alle loro caratteristiche essenziali.

La marcatura CE è l’unica marcatura che attesta la conformità del prodotto da costruzione alla prestazione dichiarata in relazione alle caratteristiche essenziali.
La marcatura CE è apposta in modo visibile, leggibile e indelebile sul prodotto, su un’etichetta ad esso applicata, oppure, se ciò fosse impossibile o ingiustificato a causa della natura del prodotto, sull’imballaggio o sui documenti di accompagnamento.

Essa è seguita da:

  • ultime due cifre dell’anno in cui è stata apposta per la prima volta;
  • nome e indirizzo del fabbricante;
  • riferimento del prodotto-tipo;
  • numero di riferimento della dichiarazione di prestazione;
  • livello o classe della prestazione dichiarata;
  • riferimento alla specifica tecnica armonizzata applicata;
  • numero di identificazione dell’organismo notificato, se del caso;
  • uso previsto del prodotto.

 

Le sanzioni:

PROGETTISTA

SANZIONE AMMINISTRATIVA: da 2.000 a 12.000 euro per il Progettista dell’opera che prescriva prodotti non conformi ai già citati obblighi di marcatura CE.
SANZIONE PENALE: arresto fino a 3 mesi e ammenda da 5.000 euro a 25.000 euro nel caso di prodotti e materiali destinati ad uso strutturale o ad uso antincendio.


COSTRUTTORE, DIRETTORE DEI LAVORI, COLLAUDATORE

SANZIONE AMMINISTRATIVA: da 4.000 a 24.000 euro per il Progettista dell’opera che prescriva prodotti non conformi ai già citati obblighi di marcatura CE.
SANZIONE PENALE: arresto fino a 6 mesi e ammenda da 10.000 euro a 50.000 euro nel caso di prodotti e materiali destinati ad uso strutturale o ad uso antincendio.


FABBRICANTE

SANZIONE PENALE: arresto fino a 6 mesi e ammenda da 10.000 euro a 50.000 euro.


IMPORTATORE, DISTRIBUTORE, MANDATARIO

Sanzioni amministrative pecuniarie o penali, a seconda dei casi di difformità del prodotto, e nei casi di non ottemperanza a provvedimenti di ritiro, sospensione o richiamo adottati dalle competenti autorità. (Art. 17 D.lgs. 106/2017)


ORGANISMI E LABORATORI DI PROVA

SANZIONE PENALE: arresto fino a 6 mesi e ammenda da 5.000 euro a 25.000 euro per l’attestazione, nelle certificazioni e nei rapporti di prova, “di fatti rilevanti non rispondenti al vero”.

SANZIONE PENALE: arresto fino a 6 mesi e ammenda da 4.000 euro a 50.000 euro per inadempienza a quanto richiesto in attuazione dell’Art. 16 c. 2 del D.lgs. 106/2017.